BENVENUTO!

Questo è un sito aziendale diverso rispetto agli altri, è stato strutturato in modo da essere anche didattico, essendo l'azienda specializzata in settori di nicchia, tuttavia il visitatore non è costretto se non interessato a leggere tutto ma, se lo desidera, solo a carpire le informazioni di cui ha bisogno salvo poi contattarci per ulteriori approfondimenti.

I PROSSIMI AGGIORNAMENTI

I prossimi aggiornamenti del sito riguarderanno l'inserimento di una sezione speciale dedicata esclusivamente alle nostre case prefabbricate e una sezione dedicata allo shopping on-line dove puoi acquistare direttamente i materiali da noi commercializzati. Essendo ZEB una realtà molto attiva ti suggeriamo di Iscriviti alla nostra newsletter in modo da essere aggiornato sui nuovi materiali, sulle fiere ed eventi.

Sicurezza Industriale

/Sicurezza Industriale
Sicurezza Industriale 2017-02-11T18:05:04+00:00

ZEB conta su di una infrastruttura e macchinari altamente tecnologici che aiutano la nostra squadra di ingegneri e professionisti ad assicurare il successo della pianificazione, disegno ed esecuzione dei nostri progetti di costruzione di impianti.

Offriamo ai nostri clienti progetti completi di ingegneria civile per necessità industriali volte alla sicurezza.

Provvediamo al:

  • disegno e costruzione;
  • consegna di progetti chiavi in mano;
  • costruzione civile, meccanica ed elettrica

Sicurezza Interna

Abbiamo la possibilità di risolvere gran parte delle problematiche legate alla sicurezza, relativamente alle cadute dall’alto,  in ambito industriale tramite l’utilizzo di dispositivi standard.

Laddove ci trovassimo di fronte a situazioni anomale, specifiche del tipo di produzione e quindi con un’esigenza a se, siamo in grado di predisporre soluzioni ad hoc personalizzate, certificate, con conseguente corso in stabilimento per formare ed informare circa l’uso del dispositivo anticaduta.

Nella rappresentazione sottostante abbiamo riportato un esempio di risoluzione di problematiche comuni.

Binairo rigido da tre operatori in su.
Kit con pali e linea  per coperture di grande estensione e metalliche o in  lamiera coibentata. (Norma EN 795-C)
Linea di vita orizzontale applicabile anche a parete da tre operatori in su. (Norma EN 795-C)
Linea di vita flessibile orizzontale, questa in particoalre è una linea di vita di “prossimità”, cioè dove l’utilizzatore supera gli ancoraggi intermedi con una azione manuale, senza tuttavia staccarsi dalla stessa. Ideale per le lunghe distanze. (Norma EN 795-C)
Via d’accesso orizzontale permanente, installabile a soffitto o a muro (Norma EN 795 -D)
[/fusion_builder_column_inner]
Anelli in alluminio per un operatore (Norma EN 795-A1).
Punto di ancoraggio munito di un segnalatore di caduta, studiato per  facilitare l’aggancio di un connettore a distanza (lavori su linee elettriche, su piloni, lavaggio di vetri…) (Norma EN 795-A1).
Linea verticale, applicabile per esempio su scala sprovvista di idoneo dispositivo anticaduta, è costituita da una parte fissata alla struttura ed un carello provvisto di dissipatore. E’ un dispositivo che permette lo spostamento di un operatore in sicurezza e senza doversi staccare dalla stessa. Il dispositivo di arresto caduta di tipo guidato è dotato di funzione autobloccante e sistema di guida, si muove lungo una linea di ancoraggio, accompagna l’utilizzatore senza necessità di una regolazione manuale durante i cambiamenti di posizione verso l’alto o verso il basso e, in caso di caduta, si blocca automaticamente sulla linea di ancoraggio entro 60 cm.(Norma EN 353-1 ed EN 353-2)
Scala anticaduta a doppi pioli aperti con binario centrale e relativo carrello anticaduta.

Grazie al carrello anticaduta (dispositivo anticaduta mobile) il sistema permette di salire e scendere in sicurezza a qualsiasi altezza e profondità. Questo è un  sistema di scorrimento interno, unico in commercio.
Ciò significa che tutti i rulli del carrello anticaduta scorrono all’interno della guida. Pertanto è possibile compensare in modo ottimale le tolleranze costruttive ed il carrello rimane costantemente facile da azionare.
In salita non si verifica dunque alcuna perdita dovuta all’attrito, il sistema,
comprende numerosi componenti combinabili, con i quali è possibile
soddisfare qualsiasi esigenza.

Tutti gli elementi della scala sono disponibili sia in acciaio zincato sia in acciaio INOX1.4571

(Norme EN 353-1, VG11 CNB/P/11.073 e D.M. 27-03-1998)

Binario rigido in alluminio anodizzato, è possibile posizionarlo lateralmente oppure al centro di una scala, il binario viene utilizziato mediante  carrello anticaduta mobile. (Norma EN 353-1, edizione Marzo 2002, di altri esami CNB/P/11.073 (13.10.2010) e corrispondono alle disposizioni della direttiva europea 89/686/CEE)
Linea di vita temporanea, semplice e rapida da installare, quando si dispone di due punti di ancoraggio che assicurano una resistenza sufficiente e di un tirante d’aria compatibile con le sue caratteristiche di
flessibilità.

  • Utilizzabile da 2 persone.
  • Tirante d’aria massimo, 7m.

(Norma EN 795-B)

La linea di vita provvisoria compatta con una grande rapidità di messa in opera, è dotata di una corda statica rinforzata N.G.R e di un sistema di tensionamento. Questo sistema consente l’impiego simultaneo da parte 3 utilizzatori e permette di creare una linea di vita temporanea con lunghezza massima di 18 metri tra due punti di ancoraggio di sufficiente resistenza.
(Norma EN 795-B)
Linea di vita temporanea, semplice e rapida da installare, da applicare su due punti di ancoraggio che assicurano una resistenza sufficiente. Permette una piena libertà di movimento su di un piano orizzontale. Questo kit è completo di assorbitore di energia, argano manuale che consente di applicare un corretto tensionamento e bloccaggio della fune per una lunghezza di 20m.

La linea è utilizzabile contemporaneamente da 3 persone.

(Norme EN 795-B e EN 795-C)

Dispositivo di ancoraggio individuale, mobile e temporaneo da utilizzabile su coperture piane (max 8% o 5°), per la prevenzione di cadute dall’alto. Dotato di pesi di zavorra a “corpo morto”, permette di ottenere un punto di ancoraggio senza necessità di eseguire forature sulla copertura.
Facile e veloce da montare, permette alle persone di lavorare in sicurezza, anche in assenza di parapetti o ancoraggi permenti. Una soluzione ideale per impermeabilizzatori, installatori di pannelli solari, lattonieri, antennisti, muratori e tutti coloro che si trovano a dover operare in quota.
L’installazione del sistema di ancoraggio è semplice ed efficace.
Grazie alla struttura modulare, l’installatore non dovrà mai sollevare più di 25,5 Kg.
In alcune applicazioni, è possibile sollevare l’intero sistema (tramite carrello elevatore o gru) per un’installazione e un utilizzo immediato.

Utilizzabile da un solo operatore.

(Norma EN 795 -E)

Punto di ancoraggio temporaneo trasportabile, con piedi telescopici regolabili e appoggi basculanti. Può essere utilizzato per il lavoro in spazi confinati. (Norma EN 795- B)

E’ un dispositivo che normalmente viene utilizzato insieme ad un verricello munito di freno, questo freno interviene in automatico permettendo di evitare l’abbassamento autonomo del lavoratore (Norma EN363).

Può essere anche abbinato con dispositivi di salvataggio per elevazione costituiti da cinghie  (Norma EN 1496 classe A oB).

Oppure abbinato con dispositivi di lavoro in sospensione su corda.

Sicurezza Esterna

I nostri prodotti di altissima qualità resistono sia alle altissime temperature che a quelle basse, si prestano quindi particolarmente ad un contesto rigido.

I dispositivi anticaduta sono esposti alle più svariate condizioni climatiche e devono poter sopportare i carichi, ovvero garantire la protezione dalle cadute, anche con il passare degli anni. Per questo, i nostri materiali rispettano gli standard qualitativi più elevati. In condizioni ambientali gravose, ad esempio in presenza di gas aggressivi, ambiente con umidità persistente o altro, consigliamo l’impiego di elementi in acciaio INOX. Il materiale anticorrosivo 1.4571 che utilizziamo è idoneo all’uso anche negli ambienti più aggressivi.
Alcuni componenti (p.es. raccordi, materiali di fissaggio) sono realizzati esclusivamente inacciaio INOX per garantirne la qualità e la durata nel tempo.

Binairo rigido da tre operatori in su.
Kit con pali e linea  per coperture di grande estensione e metalliche o in  lamiera coibentata. (Norma EN 795-C)
Linea di vita orizzontale applicabile anche a parete da tre operatori in su. (Norma EN 795-C)
Linea di vita flessibile orizzontale, questa in particoalre è una linea di vita di “prossimità”, cioè dove l’utilizzatore supera gli ancoraggi intermedi con una azione manuale, senza tuttavia staccarsi dalla stessa. Ideale per le lunghe distanze. (Norma EN 795-C)
Via d’accesso orizzontale permanente, installabile a soffitto o a muro (Norma EN 795 -D)
Anelli in alluminio per un operatore (Norma EN 795-A1).
Punto di ancoraggio munito di un segnalatore di caduta, studiato per  facilitare l’aggancio di un connettore a distanza (lavori su linee elettriche, su piloni, lavaggio di vetri…) (Norma EN 795-A1).
Linea verticale, applicabile per esempio su scala sprovvista di idoneo dispositivo anticaduta, è costituita da una parte fissata alla struttura ed un carello provvisto di dissipatore. E’ un dispositivo che permette lo spostamento di un operatore in sicurezza e senza doversi staccare dalla stessa. Il dispositivo di arresto caduta di tipo guidato è dotato di funzione autobloccante e sistema di guida, si muove lungo una linea di ancoraggio, accompagna l’utilizzatore senza necessità di una regolazione manuale durante i cambiamenti di posizione verso l’alto o verso il basso e, in caso di caduta, si blocca automaticamente sulla linea di ancoraggio entro 60 cm.(Norma EN 353-1 ed EN 353-2)
Scala anticaduta a doppi pioli aperti con binario centrale e relativo carrello anticaduta.

Grazie al carrello anticaduta (dispositivo anticaduta mobile) il sistema permette di salire e scendere in sicurezza a qualsiasi altezza e profondità. Questo è un  sistema di scorrimento interno, unico in commercio.
Ciò significa che tutti i rulli del carrello anticaduta scorrono all’interno della guida. Pertanto è possibile compensare in modo ottimale le tolleranze costruttive ed il carrello rimane costantemente facile da azionare.
In salita non si verifica dunque alcuna perdita dovuta all’attrito, il sistema,
comprende numerosi componenti combinabili, con i quali è possibile
soddisfare qualsiasi esigenza.

Tutti gli elementi della scala sono disponibili sia in acciaio zincato sia in acciaio INOX1.4571

(Norme EN 353-1, VG11 CNB/P/11.073 e D.M. 27-03-1998)

Binario rigido in alluminio anodizzato, è possibile posizionarlo lateralmente oppure al centro di una scala, il binario viene utilizziato mediante  carrello anticaduta mobile. (Norma EN 353-1, edizione Marzo 2002, di altri esami CNB/P/11.073 (13.10.2010) e corrispondono alle disposizioni della direttiva europea 89/686/CEE)
Linea di vita temporanea, semplice e rapida da installare, quando si dispone di due punti di ancoraggio che assicurano una resistenza sufficiente e di un tirante d’aria compatibile con le sue caratteristiche di
flessibilità.

  • Utilizzabile da 2 persone.
  • Tirante d’aria massimo, 7m.

(Norma EN 795-B)

La linea di vita provvisoria compatta con una grande rapidità di messa in opera, è dotata di una corda statica rinforzata N.G.R e di un sistema di tensionamento. Questo sistema consente l’impiego simultaneo da parte 3 utilizzatori e permette di creare una linea di vita temporanea con lunghezza massima di 18 metri tra due punti di ancoraggio di sufficiente resistenza.
(Norma EN 795-B)
Linea di vita temporanea, semplice e rapida da installare, da applicare su due punti di ancoraggio che assicurano una resistenza sufficiente. Permette una piena libertà di movimento su di un piano orizzontale. Questo kit è completo di assorbitore di energia, argano manuale che consente di applicare un corretto tensionamento e bloccaggio della fune per una lunghezza di 20m.

La linea è utilizzabile contemporaneamente da 3 persone.

(Norme EN 795-B e EN 795-C)

Dispositivo di ancoraggio individuale, mobile e temporaneo da utilizzabile su coperture piane (max 8% o 5°), per la prevenzione di cadute dall’alto. Dotato di pesi di zavorra a “corpo morto”, permette di ottenere un punto di ancoraggio senza necessità di eseguire forature sulla copertura.
Facile e veloce da montare, permette alle persone di lavorare in sicurezza, anche in assenza di parapetti o ancoraggi permenti. Una soluzione ideale per impermeabilizzatori, installatori di pannelli solari, lattonieri, antennisti, muratori e tutti coloro che si trovano a dover operare in quota.
L’installazione del sistema di ancoraggio è semplice ed efficace.
Grazie alla struttura modulare, l’installatore non dovrà mai sollevare più di 25,5 Kg.
In alcune applicazioni, è possibile sollevare l’intero sistema (tramite carrello elevatore o gru) per un’installazione e un utilizzo immediato.

Utilizzabile da un solo operatore.

(Norma EN 795 -E)

Punto di ancoraggio temporaneo trasportabile, con piedi telescopici regolabili e appoggi basculanti. Può essere utilizzato per il lavoro in spazi confinati. (Norma EN 795- B)

E’ un dispositivo che normalmente viene utilizzato insieme ad un verricello munito di freno, questo freno interviene in automatico permettendo di evitare l’abbassamento autonomo del lavoratore (Norma EN363).

Può essere anche abbinato con dispositivi di salvataggio per elevazione costituiti da cinghie  (Norma EN 1496 classe A oB).

Oppure abbinato con dispositivi di lavoro in sospensione su corda.