BENVENUTO!

Questo è un sito aziendale diverso rispetto agli altri, è stato strutturato in modo da essere anche didattico, essendo l'azienda specializzata in settori di nicchia, tuttavia il visitatore non è costretto se non interessato a leggere tutto ma, se lo desidera, solo a carpire le informazioni di cui ha bisogno salvo poi contattarci per ulteriori approfondimenti.

I PROSSIMI AGGIORNAMENTI

I prossimi aggiornamenti del sito riguarderanno l'inserimento di una sezione speciale dedicata esclusivamente alle nostre case prefabbricate e una sezione dedicata allo shopping on-line dove puoi acquistare direttamente i materiali da noi commercializzati. Essendo ZEB una realtà molto attiva ti suggeriamo di Iscriviti alla nostra newsletter in modo da essere aggiornato sui nuovi materiali, sulle fiere ed eventi.

Parapetti

/Parapetti
Parapetti 2017-02-11T18:05:03+00:00

Parapetti

Parapetti di protezione collettiva conforme alla norma EN ISO 14122-3:2003 (la versione fissata rispetta anche le Norme Tecniche sulle Costruzioni – NTC 2008 – per carichi variabili cat. H1).
L’impianto è costituito da estrusioni di alluminio e da  pressofusioni d’alluminio per le basi e gli elementi di raccordo che consentono, oltre che la giunzione tra elementi verticali e orizzontali, il superamento di dislivelli e cambi di direzione orizzontali.
Questa versione, con fissaggio permanente, può essere montata direttamente su struttura in cemento con attacchi in piano, a parete, sporgenti, sottocopertina, reclinabili. La versione autoportante non va fissata in alcun modo alla struttura lasciando integra la copertura, grazie anche a strati di neoprene interposti tra la struttura e gli elementi del parapetto. La resistenza al ribaltamento e allo spostamento è garantita da contrappesi in CLS da 25kg innestati nella base con un braccio orizzontale.
L’impianto è garantito 10 anni senza obbligo di manutenzione annuale ed è stato testato dall’Ente certificatore Apave.

Parapetto autoportante

A norma EN ISO 14122-3:2003 CERTIFICATE

Il parapetto autoportante non va fissato alla struttura in alcun modo e non altera quindi l’integrità della copertura su cui viene posato; ad ulteriore salvaguardia della superficie di copertura sotto il contrappeso e il basamento è posizionato uno strato di neoprene. I montanti vengono inseriti in una base in alluminio pressofuso che svolge anche la funzione di giunzione con il braccio orizzontale, alla cui estremità viene fissato un contrappeso in calcestruzzo del peso di 25 kg che impedisce il ribaltamento e lo spostamento del parapetto. Il parapetto autoportante si installa su coperture piane o con una pendenza massima di 5°, dotate di veletta per l’appoggio del parapetto. In caso di assenza della veletta, il parapetto dovrà essere posizionato ad almeno 1.5m (distanza che deve essere valutata dai nostri tecnici) dal bordo del fabbricato e dovrà essere completato con una tavola fermapiede.

Parapetto fissaggio su lamiera

A norma EN ISO 14122-3:2003 CERTIFICATE

Fissato su lamiera è stato appositamente studiato per tetti piani con coperture metalliche. I montanti vengono inseriti in una base in alluminio pressofuso, fissata alla lamiera tramite una speciale piastra e viti auto foranti, che svolge anche la funzione di giunzione con il braccio orizzontale, a sua volta fissato alla lamiera tramite piastra e viti. Il parapetto fissato su lamiera si installa su coperture piane o con una pendenza massima di 5°, dotate di veletta per l’appoggio del parapetto. In caso di assenza della veletta, il parapetto dovrà essere posizionato ad almeno 1.5m (distanza che deve essere valutata dai tecnici Somain Italia) dal bordo del fabbricato e dovrà essere completato con una tavola fermapiede.

Parapetto fissaggio in piano

A norma EN ISO 14122-3:2003 CERTIFICATE

Fissato in piano, può essere montato direttamente su struttura in conglomerato cementizio armato con l’apposita base universale.
I montanti, che possono essere dritti o inclinati, sono disposti ad interasse 150cm, mentre lo spazio tra i profili orizzontali non deve mai superare i 50cm. Ecco il motivo per cui è indispensabile conoscere la struttura esistente in modo da adottare la configurazione corretta tra quelle disponibili.
L’impianto è costituito da elementi di alluminio per montanti, corrimano e traverso; e da elementi in pressofusione di alluminio per basi ed elementi di raccordo. Questi elementi consentono oltre che la giunzione tra elementi verticali e orizzontali, il superamento di dislivelli e cambi di direzione orizzontali.

Parapetto fissaggio a parete

A norma EN ISO 14122-3:2003 CERTIFICATE

Fissato a muro può essere montato direttamente su struttura in conglomerato cementizio armato con l’apposita base universale. Può inoltre esser fissato a lato di una passerella per proteggere il camminamento di 1 o entrambi i lati.
I montanti, che possono essere dritti o inclinati, sono disposti ad interasse 150cm, mentre lo spazio tra i profili orizzontali non deve mai superare i 50cm. Ecco il motivo per cui è indispensabile conoscere la struttura esistente in modo da adottare la configurazione corretta tra quelle disponibili.
L’impianto è costituito da elementi di alluminio per montanti, corrimano e traverso; e da elementi in pressofusione di alluminio per basi ed elementi di raccordo. Questi elementi consentono oltre che la giunzione tra elementi verticali e orizzontali, il superamento di dislivelli e cambi di direzione orizzontali.

Parapetto fissaggio a muro sporgente

A norma EN ISO 14122-3:2003 CERTIFICATE

Fissato a muro sporgente può essere montato direttamente su struttura in conglomerato cementizio armato aggiungendo alla base universale una piastra di spessoramento utilizzata come distanziale per allontanare i montanti verticali da eventuali interferenze, come ad esempio una scossalina sporgente. La piastra è disponibile in diversi spessori, secondo le esigenze progettuali.
I montanti, che possono essere dritti o inclinati, sono disposti ad interasse 150cm, mentre lo spazio tra i profili orizzontali non deve mai superare i 50cm. Ecco il motivo per cui è indispensabile conoscere la struttura esistente in modo da adottare la configurazione corretta tra quelle disponibili.
L’impianto è costituito da elementi di alluminio per montanti, corrimano e traverso; e da elementi in pressofusione di alluminio per basi ed elementi di raccordo. Questi elementi consentono oltre che la giunzione tra elementi verticali e orizzontali, il superamento di dislivelli e cambi di direzione orizzontali.

Parapetto fissaggio Sottocopertina

A norma EN ISO 14122-3:2003 CERTIFICATE

Fissato sotto copertina può essere montato direttamente su struttura in conglomerato cementizio armato. Lo speciale supporto consente di utilizzare la base universale a parete, fissandola in piano sulla veletta, dove verrà posizionata la copertina che eviterà le infiltrazioni.
I montanti, che possono essere dritti o inclinati, sono disposti ad interasse 150cm, mentre lo spazio tra i profili orizzontali non deve mai superare i 50cm. Ecco il motivo per cui è indispensabile conoscere la struttura esistente in modo da adottare la configurazione corretta tra quelle disponibili.
L’impianto è costituito da elementi di alluminio per montanti, corrimano e traverso; e da elementi in pressofusione di alluminio per basi ed elementi di raccordo. Questi elementi consentono oltre che la giunzione tra elementi verticali e orizzontali, il superamento di dislivelli e cambi di direzione orizzontali.

Parapetto reclinabile

A norma EN ISO 14122-3:2003 CERTIFICATE

Reclinabile può essere montato direttamente su struttura in conglomerato cementizio armato. Le basi semplici e doppie, utilizzabili sia in piano, sia a parete, consentono di reclinare i montanti verticali di 90° verso l’interno della copertura, per ridurre l’impatto estetico del sistema anticaduta sull’edificio.
Questo tipo di parapetto prevede l’installazione di moduli di lunghezza massima pari a 3m.
I montanti, che possono essere dritti o inclinati, sono disposti ad interasse 150cm, mentre lo spazio tra i profili orizzontali non deve mai superare i 50cm. Ecco il motivo per cui è indispensabile conoscere la struttura esistente in modo da adottare la configurazione corretta tra quelle disponibili.
L’impianto è costituito da elementi di alluminio per montanti, corrimano e traverso; e da elementi in pressofusione di alluminio per basi ed elementi di raccordo. Questi elementi consentono oltre che la giunzione tra elementi verticali e orizzontali, il superamento di dislivelli e cambi di direzione orizzontali.

Parapetto reclinabile motorizzato

A norma EN ISO 14122-3:2003 CERTIFICATE

Con fissaggio in piano, a parete o autoportante, dotato di motore di ribaltamento azionabile a distanza, per garantire la massima sicurezza all’operatore. Adatto per strutture con veletta di altezza inferiore a 15cm.